Roberto Ragazzi (Superchallenge  Ferrari 458 Challenge # 34)

Il padovano al volante della Ferrari 458 ha collezionato il punteggio più alto della massima serie italiana con sedici vittorie in gara, completato con l’en plein a Pedavena domenica 21 settembre. Ottimo anche Bruno Jarach in grande sintonia con la seconda vettura del Cavallino schierata dal sodalizio veneto
 
Padova 22 settembre 2014. Roberto Ragazzi è Campione Italiano Velocità Montagna gruppo GT. Il pilota padovano alfiere Superchallenge, ha vinto il titolo con un appuntamento d’anticipo a Rieti al volante della Ferrari 458 preparata dalla vicentina RAM, ma ha voluto onorare fino in fondo la massima serie ACI ed ha completato la stagione con due splendide vittorie alla 32^ Pedavena – Croce D’Aune, dodicesimo e conclusivo appuntamento del calendario Tricolore.
Ragazzi ha accumulato il maggior numero di punti in assoluto in campionato ed ha centrato il risultato successo dopo successo, costruendo la vittoria finale che lo ha portato a bissare quella del 2013, regalando alla Scuderia Superchallenge il secondo titolo consecutivo.
 
-“Sono molto felice di avere vinto ed aver portato il secondo titolo alla scuderia – ha dichiarato Ragazzi al traguardo di Pedavena – abbiamo anche guadagnato il maggior numero di punti possibile, dimostrando la superiorità della 458 preparata da RAM. Sono orgoglioso di aver vinto due titoli consecutivi con la Ferrari, marchio a cui sono molto legato come lo è la scuderia Superchallenge”-.
 
Ottima stagione per un altro pilota veneto, Bruno Jarach, che da metà campionato ha usato il secondo esemplare della Ferrari 458 con i colori Superchallenge. Tra Jarach e la 458 si può parlare di colpo di fulmine, poiché il feeling è stato immediato ed il driver ha potuto usare i cavalli generosamente erogati dalla vettura di Maranello, soprattutto sui tracciati più scorrevoli come Rieti, ma anche apprezzarne l’agilità sui tratti guidati, come quelli di Pedavena, dove ha concluso entrambe le gare sul podio.
 
Festeggiando i successi 2014, Superchallenge ed i suoi drivers guardano già al futuro ed è al lavoro sui programmi del 2015.